Il mio viaggio con Tony – capitolo 11.

11. Le dieci emozioni del potere

Affrontiamo le emozioni in 4 modi:

-le evitiamo, ed in questo modo evitiamo anche tutte le situazioni correlate ad esse.

Esempio: per non soffrire in una relazione evitiamo d’innamorarci.

-le neghiamo, dissociandoci dalle emozioni.

Esempio: “Dai non mi va così male!” (e dentro soffriamo come un cane…)

-ci entriamo in competizione ed estenuati da questa lotta ad un certo punto ci abbandoniamo ad esse e le subiamo.

Esempio: “A te va male? Ah! A me va di certo peggio!” (…e lo diciamo anche con fierezza!)

-impariamo ad usarle. (Come adesso ci spiega Tony)

Presupposto:

LE EMOZIONI SONO TUTTE AL NOSTRO SERVIZIO

E

LE EMOZIONI SONO SEGNALI D’AZIONE CHE CERCANO DI GUIDARCI ALLA TERRA PROMESSA DI UNA VITA MIGLIORE

Le emozioni siamo noi, noi le creiamo. Proprio per questo motivo possiamo gestirle e sentirci come desideriamo in qualsiasi momento.

Sei passi per il controllo emozionale:

  1. Cosa stiamo veramente provando? Capire quale emozione si sta provando è la base della gestione emozionale.
  2. Non giudichiamo quello che proviamo! Queste emozioni sono qui per insegnarci qualcosa!
  3. Quale messaggio ci stanno dando queste emozioni?
  4. AVERE FIDUCIA : abbiamo già provato altre volte queste emozioni? E poi com’è andata a finire? Siamo quindi in grado di ri-gestirla o di gestirla meglio?
  5. Una strategia di azione può essere utile per gestire l’emozione.
  6. Passiamo ai fatti. Applichiamo tutto questo. Entriamo in azione e prendiamo il controllo sulle emozioni.

10 emozioni che le persone normalmente evitano ma che invece sono importanti segnali d’azione:

  1. DISAGIO : …le cose non vanno come dovrebbero. Tentare un approccio diverso alla situazione in base ai nostri desideri è fondamentale per non trasformare il disagio in
  2. PAURA : …di qualcosa che accadrà presto. Considerare il motivo della paura ed immaginarsi le azioni per dominarla fronteggiando la situazione è fondamentale per non arrivare a
  3. SENTIRSI OFFESI : …le nostre aspettative ci hanno delusi. Davvero siamo stati sconfitti dalla vita? Davvero abbiamo perso qualcosa? Potremmo confrontarci con chi ci ha offesi per evitare di arrivare a provare
  4. RABBIA : …un nostro valore è stato violato. Dobbiamo ricordarci che le nostre regole valgono solo per noi e che possiamo sia comunicarle meglio alle persone che ci circondano se desideriamo che le rispettino; sia modificarle (le nostre regole) se lo desideriamo; sia renderci anche conto di chi potrebbe davvero rispettarle e chi no. Questo eviterebbe di arrivare alla
  5. FRUSTRAZIONE : …mille sforzi e nessun risultato! Ma la frustrazione è nostra amica! Il nostro cervello infatti sa perfettamente che potrebbe andarci meglio di così! Dobbiamo solo trovare le informazioni che ci servono per modificare la situazione!
  6. DELUSIONE : …tutte le aspettative crollano. E se questa fosse solo una pausa che la vita si è presa con noi e, in realtà, in questo modo, ci sta solo preparando il terreno per una cosa migliore che arriverà in futuro? Possiamo apprendere dalla delusione del momento quelle informazioni che possono migliorare il nostro futuro.
  7. COLPA : …abbiamo violato uno dei nostri principi più importanti e questo ci fa provare rimpianto e rimorso. Riconoscere il principio è fondamentale affinché questo senso di colpa non si verifichi più in futuro. Se si perpetua proveremo sempre più un senso di
  8. INADEGUATEZZA : …non abbiamo le giuste abilità per fronteggiare una situazione. Ma la domanda è : “siamo davvero inadeguati o dobbiamo solo cambiare il modo di vedere le cose?” Porsi queste domande ed indagare gli stati emotivi che proviamo sono fondamentali per non
  9. SENTIRSI SOPRAFFATTI : …dalle persone e dalla cose che accadono. Vorremmo controllare tutto ma non riusciamo e non possiamo. Possiamo ricominciare dalle cose per noi davvero importanti. In base ai nostri valori più alti, ricominciare prendendo il controllo di quello che ha più rilevanza per noi. Non tutto si può controllare e questo ci porta a sperimentare un distacco da alcune cose. Di certo il senso di distacco che la gente teme di più è quello che la porta a provare poi
  10. SOLITUDINE : …ovvero: abbiamo bisogno e desiderio di stare con le persone. “Amiamo stare in compagnia, desideriamo rapporti veri con le persone…” Bene! Come vorremmo fossero questi rapporti? Come vorrei passare il mio tempo con queste persone? Ecc…ecc… queste domande sono il motore per agire!

Ed ora le 10 emozioni del potere:

  1. AMORE E CALORE : sono le armi che dissolvono la rabbia.
  2. STIMA E GRATITUDINE : vedere la vita come un dono, sempre.
  3. CURIOSITA’ : il motivo per cui state leggendo questo riassunto e il motivo per cui crescerete come persone.
  4. ECCITAZIONE E PASSIONE : vivere la vita come una continua occasione.
  5. DETERMINAZIONE : prendere una decisione coerente ed impegnata con se stessi.
  6. ELASTICITA’ : da associare alla determinazione e fa rima con felicità. Ci sono cose nella vita che non possiamo controllare e già ammettere questo ci rende più elastici e per questo più forti.
  7. FIDUCIA : darsi alla vita.
  8. GIOIA : facciamolo diventare un valore ed improvvisamente qualcosa muterà.
  9. VITALITA’ : oltre a prenderci cura della nostra interiorità dobbiamo prenderci cura anche del nostro corpo, dobbiamo metterlo nelle giuste condizioni per alimentare il nostro benessere.
  10. DONAZIONE : dare agli altri. Solo così ci sentiremo colmi. Colmi di vita.

Considerazioni / Reazioni

Seria.

Quindi adesso non ci sono più scuse.

Seria.

Forse perché la gestione delle emozioni è il mio tallone d’Achille.

Seria.

Forse perché questo percorso l’ho iniziato solo per questo. Per arrivare qui, leggere queste parole e “ri-prendermi in mano”.

Forse perché “…e adesso basta!”

…e si riparte.

Come ogni partenza devi rivedere le cose. E testare.

Devi scegliere cosa mettere in valigia e cosa lasciare a casa o eventualmente gettare. Partire con l’essenziale ed il resto “…lo comprerai là”.

Ti prendi il meglio di te e te ne vai.

Hai una guida, una cartina ed un paio d’applicazioni scaricate sullo smartphone che ti aiuteranno per i primi tempi. Giusto fino a quando la nuova routine non sarà totalmente tua.

Perché diventerà tua quella “nuova città” interiore che stai cercando. Questo lo sai.

Ci vuole solo un po’ di tempo.

Avrai una nuova casa, nuovi amici ed un nuovo bar di fiducia.

Tutto questo ti eccita e t’ intimorisce.

Del resto se avessi voluto saresti potuta restare nel paese in cui vivevi, a casa con i tuoi, “ch’era tutto pure più semplice e comodo”.

E invece no. Un giorno te ne vai. Perché lo sai che vuoi essere qualcosa di più. E per quanto ti faccia paura questa cosa ad un certo punto non hai scelta.

Oggi me ne vado da me.

Ho una guida, una cartina della vita ed un paio di applicazioni scaricate nell’anima che mi aiuteranno per i primi tempi. Giusto fino a quando questo addestramento non mi avrà forgiata.

Perché diventerò mia.

IMG_2584

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...