Il mio viaggio con Tony – capitolo 18.

18. Identità: la chiave dell’accrescimento.

 

Identità: somma delle credenze che usiamo per definire la nostra individualità.

E il nostro senso di sicurezza circa chi siamo crea i confini e i limiti entro cui viviamo.

Agiremo sempre in funzione di chi CREDIAMO di essere, giusto o falso che sia.

Il genere di persona che gli altri vedono in voi guida le loro reazioni nei vostri confronti. Spesso, questo NON HA NULLA A CHE FARE con il vostro vero carattere.

Identità: può potenziare e può debilitare.

Esempio debilitante: la solita risposta “sono fatto così” è una frase che UCCIDE i sogni e ci condanna all’immutabilità!

Esempio potenziante: sapere CHI SIAMO ci dà la capacità di plasmare ogni nostro comportamento.

LA NOSTRA IDENTITà è LA SOMMA DELLE INTERPRETAZIONI CHE NOI DIAMO DELLE NOSTRE ESPERIENZE.

Quando si arriva ad una crisi di identità? Quando le persone non agiscono in armonia con se stesse.

MA VOI CHI SIETE?

Chi sono io?

Scrivete la risposta e chiedetevelo di nuovo.

Chi sono io?

Scrivete la risposta e chiedetevelo di nuovo.

Chi sono io?

Scrivete la risposta e chiedetevelo di nuovo.

IL POTERE DI REINVENTARVI

 

Se la vostra identità non vi appaga potete reinventarvi:

  1. elencate tutti gli elementi della vostra identità che desiderate avere
  2. decidete chi volete essere
  3. decidete quali passi operativi compiere per materializzare la vostra nuova identità
  4. MANTENETE L’IMPEGNO PRESO CON VOI STESSI

Considerazioni / Reazioni

Mi mancano le parole.

Non intendo dire che sono rimasta senza parole. No. Mi mancano proprio le parole con cui definire la mia nuova identità.

Cioè, dentro lo sento chi vorrei essere ma non ho le parole adatte per descriverla quella persona.

Io non ho le parole.

Proprio io che ci lavoro con le parole.

È strano quando ti capita di sentire una cosa ma di non saperla descrivere. È come se quella cosa ci fosse e non ci fosse. Esistesse e non esistesse allo stesso tempo.

E visto che non ho le parole, dribblo le considerazioni / reazioni di oggi con una digressione che probabilmente non mi darà le parole che sto cercando ma almeno riempirà la mia mente di immagini di festa.

Questo capitolo me lo sono letta a Milano Expo due giorni fa. Stavo facendo una fila infinita per entrare non ricordo nemmeno in quale padiglione. Mentre leggevo mi guardavo intorno e pensavo: sto viaggiando nel mondo senza muovermi dall’Italia.

Anzi, da Milano.

Anzi, da Rho.

L’Expo è così: puoi far finta di essere dove ti pare solo spostandoti di alcuni metri.

E poi :“far finta”?

Per esempio: quando entri nel padiglione dello Zimbabwe e mangi l’hamburger di coccodrillo (che ancora non ho capito che sapore avesse ma di certo non è pollo!) puoi dire di non aver assaporato l’Africa? Oppure quando entri nel padiglione Italia puoi davvero “sentirti a casa” con le immagini dei disastri naturali e artificiali che ti vengono sbattute in faccia all’entrata? E ancora: chi l’avrebbe mai detto che i tedeschi sapessero essere infinitamente calorosi con i loro piatti gourmet? Per non parlare del loro padiglione: decisamente il migliore sotto tutti i punti di vista!

A me l’Expo m’ha stupita. Non tanto per quello che mostra di sé ma per quello che mi ha mostrato di me (ridondanza obbligata).

Mi ha mostrato che posso decisamente sbagliarmi.

Che posso avere molti pregiudizi latenti pur avendo viaggiato mezzo mondo.

Che posso ricredermi in ogni momento su tante cose.

Dicevo che non ho le parole esatte per definire la mia nuova identità, ma una cosa è certa: tutte quelle che ho utilizzato fino ad ora potrebbero non essere più adatte.

La digressione ha dato i suoi frutti: ho pensato che potrei crearmi il padiglione Erica, il padiglione della mia nuova identità, con le immagini di come vorrei presentarmi al mondo.

Forse questo potrebbe aiutarmi anche a vedermi “più in grande”.

Forse chissà, poi potrebbe darmi pure le parole che sto cercando.

E di sicuro sarebbe una festa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...